Emirato non fa più rima con Califfato

Le spinte indipendentiste nel Caucaso settentrionale hanno portato alle ben note guerre in Cecenia durante gli anni 90. Come si è passati, però, dal nazionalismo indipendentista alla proclamazione dell’Emirato del Caucaso? E quali sono le sue condizioni attuali?

 11 dicembre 1994, la Federazione Russa lancia una devastante campagna terrestre di invasione nel Caucaso settentrionale, arrivando a combattere nella città di Grozny, capitale della autoproclamata “Repubblica di Ichkeria”, e dando così inizio alla Prima 1guerra di Cecenia, che si sarebbe conclusa più di un anno e mezzo dopo con la sconfitta (e il ritiro) delle forze Russe.

26 Agosto 1999: inizia la “Seconda Guerra di Cecenia”, tramite la quale la Federazione Russa tenta di ristabilire la sua integrità territoriale e, al contempo, di proteggere il Daghestan (e poi l’intera Federazione) dall’aggressione delle “Brigate internazionali islamiche” (IIB), invadendo nuovamente il territorio Ceceno.

Continua a leggere